Leighton House Museum è una delle case vittoriane londinesi più rappresentative ed originali costruite nel XIX secolo, aperta al pubblico sin dal 1929. E' ubicata in Holland Park Road, nel borgo di Kensington e Chelsea (zona Ovest di Londra), non lontana dalla fermata della metropolitana di High Street Kensington.

Il museo è dedicato a Lord Frederic Leighton (1830-1896) e alle sue opere, ospitato proprio nella casa dove visse e lavorò per oltre trenta anni. Leighton fu uno scultore e pittore inglese molto vicino alla confraternita dei Preraffaelliti. Le sue opere, quasi sempre incentrate su soggetti storici, biblici e mitologici, sono tra gli esempi più raffinati dell'arte vittoriana. All'interno, la bellissima dimora-museo conserva ancora una ricca collezione di dipinti e sculture dell'artista (che fu, tra l'altro, anche presidente della Royal Academy of Arts) e di alcuni artisti prerafelliti, suoi contemporanei ed amici, come John Everett Millais, Edward Burne-Jones, George Frederick Watts, Alma-Tadema ed Albert Moore.

Leighton House fungeva sia da residenza che da studio e fu progettato nel 1864 dall'architetto George Aitchison. Nel corso degli anni, la casa subì notevoli modifiche, ampliandosi e divenendo un vero e proprio Palazzo dell'arte; basti pensare alla ampia sala principale, dove prima era collocato lo studio e dove spesso si tenevano ricevimenti ed incontri con amici e famosi artisti del tempo: moltissimi personaggi illustri dell'epoca vittoriana si intrattennero in questa stanza: tra questi anche la Regina Vittoria, invitata proprio da Leighton nel 1859.

Nel corso di circa trenta anni la casa si trasformò e si abbellì ulteriormente. Lord Leighton, in seguito a numerosi viaggi in Medioriente, in particolare in Turchia (1867), Egitto e Siria (1873), iniziò a comprare e a collezionare preziosi tessuti, sete, ceramiche, piastrelle ed elementi di arredo di squisita fattura e grande pregio. Proprio per ospitare ed esporre tale collezione, nel 1877 iniziarono i lavori per la costruzione della bellissima ed eclettica Arab Hall, tra gli ambienti più interessanti progettati a Londra nel corso della seconda metà del XIX secolo. Si tratta di una straordinaria sala quadrangolare che richiese un notevole impegno tecnico e un grande sforzo finanziario per essere completata. Il modello di riferimento per il progetto fu una delle sale contenute nello straordinario palazzo arabo-normanno della Zisa a Palermo, uno dei gioielli architettonici fatti costruire dai re Normanni in Sicilia nel XII secolo. La Arab Hall, di chiara ispirazione islamica, è coperta da una bellissima cupola dorata, impostata su un tamburo ottagonale. Tutte la pareti sono adornate da preziose piastrelle policrome, risalenti al XV e XVII secolo, comprate dallo stesso Leighton durante i suoi viaggi in Medioriente (soprattutto in Siria). Inoltre un fregio a mosaico, finemente lavorato, corre lungo tutte le pareti della sala, decorate anche con lastre di marmo colorato, alcove intarsiate in legno, colonne e nicchie contenenti preziosi vasi e piatti di ceramica turca di Iznik; al centro della sala, secondo la tradizione arabo-islamica, è situata una splendida fontana quadrangolare. Per le decorazioni l'architetto Aitchison e Lord Leighton riunirono un gruppo di artisti che contribuirono a completare il progetto con elementi tipici della tradizione artistica vittoriana; tra questi ricordiamo il vasaio William De Morgan, l'artworker Walter Crane, lo scultore Edgar Boehm e l'artista e illustratore Randolph Caldecott.

Attraverso un'elegante rampa di scale, si giunge al piano superiore dove (a parte la piccola stanza da letto dell'artista) è ubicato l'ampio Winter Studio, lo studio invernale (costruito tra il 1889 ed il 1890), tra i più noti dell'epoca a Londra, con intere pareti tappezzate delle opere di Lord Leighton; dall'altro lato è bellissima Silk Room (1894-95), un'ampia sala interamente rivestita con parati in seta verde, concepita come una galleria di foto per accogliere la ricca collezione dei dipinti Leighton e dei suoi contemporanei, tra cui Albert Moore, John Everett Millais, George Frederic Watts, John Singer Sargent e Lawrence Alma-Tadema.

Indirizzo

2 Holland Park Rd, Kensington
Londra W14 8LZ
Stazioni Metro:
  • Earls Court
  • Holland Park Station
Stazioni Treno:
Kensington Olympia Station

Leighton House Museum: cosa vedere nelle vicinanze

Design Museum Credit: Gareth Gardner
Distanza: 0.24 Km
La statua della regina Vittoria all'esterno del Palazzo di Kensington-Victoria-Statue
Distanza: 1.27 Km
royal-albert-hall-1
Distanza: 1.79 Km
Natural History Museum © The Trustees of the Natural History Museum, London [2017]. All rights reserved
Distanza: 1.86 Km
Stamford Bridge Londra
Distanza: 1.94 Km

Immagini

La Arab Hall, tra gli ambienti più interessanti progettati a Londra nel corso della seconda metà del XIX secolo © Leighton House Museum
Leighton House si trova a Holland Park Road, nel borgo di Kensington e Chelsea © Leighton House Museum
Il museo è dedicato a Lord Frederic Leighton e alle sue opere, ospitato nella casa dove visse e lavorò per oltre trenta anni© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum
© Leighton House Museum

Mappa

Alterna origine/destinazione

Attrazioni da non perdere

Sali sul grattacielo più alto d'Europa, ammira il panorama da 310m di altezza!

HMS Belfast

Attrazioni
Visita la storica nave da guerra ormeggiata lungo il Tamigi: l'incrociatore della Royal Navy oggi è una nave museo!
Ami Shakespeare e il teatro? La visita al Globe Theatre è un'esperienza che non puoi perdere!

The Queen's Gallery

Attrazioni
La galleria d'arte di Buckingham Palace custodisce i tesori della Royal Collection